/home/sid67432/public_html/wp-content/themes/dorianwp-child/header.php

Press enter to begin your search
archea-ok

Archea Associati

Fondato a Firenze nel 1988 da Laura Andreini, Marco Casamonti e Giovanni Polazzi, Archea è un network di circa 100 architetti operativi a Milano, Roma, Pechino, Dubai, San Paolo e Firenze. Nel 1999 ai fondatori si è associata Silvia Fabi. Le attività di ricerca dello studio muovono dal paesaggio alla città, dall’edificio al design, alla grafica, all’editoria. Ogni associato è inoltre attivo nelle facoltà di Architettura di Firenze, dove Laura Andreini è Professore Associato di Progettazione dell’Architettura e Genova, dove Marco Casamonti è Professore Ordinario di Progettazione Architettonica e urbana. Lo studio ha vinto numerosi concorsi tra i quali il concorso per una torre multifunzionale a Tirana, attualmente in fase di costruzione. Tra i progetti più signicativi: la Biblioteca comunale di Nembro, la Cantina Antinori a San Casciano Val di Pesa, il CDD Centro Disabili di Seregno, l’UBPA 63-2 Pavilion al World Expo 2010 e il Green Energy Laboratory entrambi a Shanghai, il Ceramic Art City a Liling e il World Grape Expo a Yanqing in Cina.

baldessari-e

Baldessari e Baldessari

Lo studio fondato da Giulio, Michela e Paolo Baldessari è un sodalizio professionale attivo nel campo dell’architettura, industrial e visual design ed architettura d’interni. Opera con più gruppi di lavoro al proprio interno e con un network di consulenti esterni. Cura allestimenti di mostre in Italia e all’estero. Sviluppa attività di ricerca e partecipa a concorsi ed esposizioni. Ha in corso progettazioni pubbliche e private nel settore residenziale, direzionale ed industriale, restauri di palazzi storici e d’epoca e progetti d’architettura d’interni oltre alla collaborazione con aziende nel settore del design. Ha ricevuto premi e menzioni di merito, nel 1984 al concorso “Una sedia italiana per gli Usa”, nel 1991 al “Premio Alcan per l’uso dell’alluminio nell’ambiente costruito” ed al concorso internazionale Trau per la progettazione di una workstation. Nel 2007 risulta 1° classicato al “Concorso di nuove sperimentazioni di arredo per esterno” Sun Rimini 2007. Premio Pida 2013 – sezione concept alberghieri. Nel 2015 1° Premio OneMorePack premio di creative packaging design.

marco-baudinelli-2

Marco Baudinelli

Finiti gli studi apre a Carrara lo studio Quadrisegno. Progetta una serie di decori per l’industria ceramica Garfide e per King’s ceramica. Disegna una collezione di oggetti in marmo per Bordese. Nel ’90 sotto l’art direction di Bob Noorda impagina la rivista d’architettura l’Arca. Dopo una breve esperienza come art director dell’agenzia G&Z, assume l’incarico di vice art director all’area libri Mondadori, per poi diventarne art director. Nel ‘95 disegna il logo e la veste grafica delle prime copertine di Polillo Editore, il logo e la segnaletica interna del Museo Amedeo Lia di La Spezia. Dal ‘96 al 2002 cura l’immagine delle Biennali di Scultura di Carrara. Collabora con Mondadori Libri per ragazzi e fino al 2000 con il Club degli Editori. Nel 2011 la Provincia di Massa-Carrara dedica al suo lavoro una mostra nel Palazzo Ducale di Massa. Dal 1992 insegna Grafica prima all’Accademia di Belle Arti di Venezia e poi a quella di Carrara dove nel 2003 viene eletto direttore, riconfermato fino al 2011. Cura la veste grafica e l’allestimento di numerose mostre e del Museo Gigi Guadagnucci a Massa. Nel 2013/14 insieme ad Alessandro Romanini e Flavio Pannocchia cura, per conto di Robot City, il progetto Solid Senses in occasione del Milano design week, Lambrate Ventura.

damiani

Lorenzo Damiani

Lorenzo Damiani nasce nel 1972. Si laurea in Architettura a Milano e continua i suoi studi facendo un master al Politecnico di Design. I suoi oggetti disorientano e sorprendono. Progetta oggetti semplici ma unici. Si occupa di furniture e product design e collabora con diverse aziende tra cui Abet-Laminati, Cappellini, Campeggi, Ceramica Flaminia, Montina, Illy , IB Rubinetterie, Diamantini & Domeniconi, BBB Emme Bonacina, Lavazza. Nel 2009 Il Triennale Design Museum gli ha dedicato la mostra personale “Ma Dove Sono Finiti gli Inventori? Lorenzo Damiani” curata da Marco Romanelli. Nel 2012 altre due mostre: “Lorenzo Damiani: Senza Stile”, curata da Giovanna Castiglioni, tenutasi alla Fondazione Achille Castiglioni e “Prova a Prendermi”, curata da Silvana Annichiarico, alla Triennale di Milano. Nel 2013 progetta l’allestimento dedicato ai fratelli Castiglioni all’interno della sesta edizione del Triennale Design Museum.

f-meda

Francesco Meda

Lavora a Londra nello studio di Sebastian Bergne e poi da Ross Lovegrove. Dal suo ritorno a Milano nel 2008 collabora con il Padre Alberto Meda su progetti per clienti come Alias, Vitra, Alessi, Kartell e Marsotto. Nel 2011 ha partecipato nella progettazione di una sedia in alluminio idroformato per Alias; contemporaneamente prosegue i suoi progetti artistici e personali di design. La sua collezione “Orme Cinesi”, è stata ampiamente pubblicato, esposta ad Hong Kong presso il negozio Lane Crawford e presentata da Schoeni Art Galleryall’Hong Kong Art Fair nel 2012/2013. Nel 2013 ha co-progettato “Flap”, un pannello acustico prodotto da Caimi Brevetti; nello stesso anno ha iniziato l’attività di autoproduzione con oggetti come lampade a Led, sgabelli in marmo, tavoli, panche e gioielli stampati 3D. Le Lampade Bridge e la serie di gioielli 3D fanno parte della collezione Triennale Design Museum.

urquiola-ok

Patricia Urquiola

Nata a Oviedo (Spagna), vive e lavora a Milano. Ha studiato Architettura al Politecnico di Madrid e al Politecnico di Milano, dove si è laureata nel 1989 con Achille Castiglioni. È stata assistant lecturer per Achille Castiglioni; ha collaborato con Vico Magistretti; è stata responsabile Design per Lissoni Associati. Nel 2001 apre il proprio studio lavorando nei settori del product design, interni e architettura. Ha realizzato prodotti per le più importanti società italiane e internazionali, tra cui: B&B, Boffi Cucine, Budri, Moroso, Molteni, Mutina, Kartell, Agape, Rosenthal, Baccarat, Kettal, Kvadrat, Andreu World e Hansgrohe. Ha vinto diversi premi internazionali tra cui: la Medalla de Oro al Mérito en las Bellas Artes del Governo Spagnolo: l’Ordine di Isabella la Cattolica, consegnato da Sua Maestà il Re di Spagna Juan Carlos I. È stata Ambassador di Expo Milano 2015.